top of page

La mobilità post Coronavirus: più ciclabili e monopattini elettrici


bici_monopattino_e-bike_sostenibilità_eco
Molti cittadini e associazioni hanno richiesto maggiori spazi e possibilità per bici e monopattini elettrici, segnalando l’esigenza di ripensare la mobilità urbana in un’ottica sostenibile.

Il distanziamento sociale, accorgimento fondamentale per contenere i contagi, ha fatto emergere delle criticità in tutte le grandi città italiane: l’affollamento dei mezzi pubblici e sui marciapiedi cittadini non sarà più sostenibile.


Inoltre, il lockdown ha dato un’ulteriore prova di quanto l’inquinamento da CO2 creato dalle auto sia dannoso per l’aria urbana e l’atmosfera. Occorre bilanciare due esigenze fondamentali: la necessità di evitare gli assembramenti e, allo stesso tempo evitare un incremento di traffico dovuto a veicoli inquinanti.

Le biciclette, gli scooter elettrici o i monopattini elettrici sono la soluzione perfetta per muoversi in città: garantiscono le distanze sociali e hanno un positivo impatto sull’ambiente e sulla salute.

Bonus bici: cos’è e come funziona

Per favorire la diffusione della mobilità sostenibile e aiutare i cittadini in questa transizione il governo ha previsto, nel Decreto Rilancio, un incentivo denominato Bonus Bici, attivo dal 4 Maggio 2020. Questa iniziativa è un segnale forte volto a favorire e incoraggiare una nuova mobilità urbana, all’insegna della sostenibilità.

Il Bonus Mobilità garantisce un contributo pari al 60% della spesa del mezzo, valido sia per l’acquisto di biciclette, tradizionali o a pedalata assistita, sia per monopattini elettrici, segway e abbonamenti per i servizi di sharing (escluse le auto). Il bonus, il cui valore non potrà superare comunque i 500 euro, è valido fino al 31 dicembre 2020.

Possono usufruire del Bonus Mobilità tutti i cittadini maggiorenni con la residenza nei capoluoghi di Regione e di Provincia, nei Comuni con più di 50mila abitanti e nelle città metropolitane.


Il Ministero dell’Ambiente sta attualmente lavorando a un’applicazione dedicata: finché questa non sarà attiva, sarà possibile acquistare il mezzo desiderato e, conservando la fattura, si potrà richiedere un rimborso attraverso l’applicazione. Una volta che l’app sarà in funzione, sarà possibile attivare direttamente un buono spesa elettronico, e recandosi presso i venditori autorizzati si pagherà esclusivamente il 40% dell’importo e sarà il commerciante a ricevere il rimborso.

E-mobility: un trend in crescita

In seguito alla diffusione del Covid-19 è cresciuto esponenzialmente l’interesse per queste nuove forme di mobilità. Le ricerche online relative all’acquisto di bici e monopattini sono aumentate di circa il 200% a maggio 2020 e le vendite in negozio sono aumentate di circa il 60%, soprattutto di biciclette elettriche.

Con EON vi sono diverse possibilità per la mobilità sostenibile: con E.ON DriveSmart incentiviamo le strutture commerciali e aziendali a posizionare delle colonnine di ricarica elettrica per i propri clienti e dipendenti.


Questo permetterà di creare una rete capillare in tutta Italia di zone di ricarica, garantendo una maggiore accessibilità alla mobilità elettrica per tutti. Siamo presenti anche nel mondo e-bike con E.ON RideSmart, un servizio di fornitura di biciclette elettriche dedicato alle strutture ricettive che vogliono promuovere la mobilità green.


Favorire il cicloturismo è un modo per riscoprire le bellezze del nostro paese in un modo nuovo e allo stesso tempo promuovere una mentalità ecosostenibile in ogni gesto quotidiano.


fonte:https://magazine.eon-energia.com/my-future/la-mobilita-post-coronavirus-piu-ciclabili-e-monopattini-elettrici/?fbclid=IwAR3Nm0_JuP0Nrsoe2HzMyuG8DfHx_V18v76OlUPRmmwbhfsDZA6J3X2pYew

17 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page