top of page

E-car e fisco: colonnine equiparate ai distributori automatici


colonnina_ricarica_auto_vengono_equiparate_distributori_automatici
L'Agenzia delle Entrate: “Punti di ricarica pubblici assoggettati a obblighi su memorizzazione e trasmissione corrispettivi”

Le colonnine per le auto elettriche situate in luoghi pubblici o privati, ma comunque fruibili da tutti, possono “ricondursi alla nozione di distributore automatico”, e sono quindi assoggettate ai relativi obblighi su “memorizzazione elettronica e trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi”. Lo ha chiarito l’Agenzia delle Entrate rispondendo all’istanza di interpello di una società sugli adempimenti necessari in materia di Iva per l’erogazione del servizio di ricarica.


“L’obbligo di memorizzazione elettronica e trasmissione telematica”, sottolineano le Entrate, “non ricorre laddove il contribuente decida di continuare a certificare i corrispettivi mediante fattura, che, a partire dal 1° gennaio 2019 (…) deve essere elettronica e trasmessa tramite il Sistema di Interscambio”.


L’obbligo di emissione della fatture ricorre, invece, “nelle ipotesi in cui la colonnina per l’erogazione del servizio venga data in uso al singolo privato, e quindi non sia della disponibilità del pubblico che intenda usufruirne”.


4 visualizzazioni0 commenti
bottom of page